go back

Metaverso: cos’è, come funziona e cosa aspettarci

Metaverso

Marketing 18/05/2022

Il metaverso prende sempre più vita e rappresenta un nuovo settore che nasconde in sé un potenziale illimitato, ancora inesplorato da molte aziende.

I giganti della tecnologia come Meta, Roblox, Epic Games e Microsoft stanno guidando il cambiamento, investendo miliardi di dollari in quella che definiscono "la prossima generazione di internet", cercando di comprendere e definire questa ultima ed estremamente importante tendenza tecnologica.

Ma prima di cominciare... come possiamo definire il metaverso in questo momento?

La parola "metaverso" è stata usata per la prima volta dallo scrittore americano Neal Stephenson in Snow Crash, romanzo fantascientifico pubblicato nel 1992, ed è composta dalle parole "meta" (in greco: "oltre") e "universo".

Definire il metaverso in questo preciso momento storico risulta ancora complesso, perché i vari players stanno tutt’ora esplorando le diverse opportunità che si trovano in questo nuovo regno. Molte persone pensano al metaverso come ad uno spazio 3D che ci circonderà, ma non si tratta solo dell'immersione all'interno di uno spazio grafico, si tratta anche dell'immersione sociale e di come questa scatena le interazioni e spinge i contenuti.
Possiamo dire che il metaverso è un universo digitale continuo e vivo che dà alle persone un senso di libertà, presenza sociale e consapevolezza spaziale condivisa, insieme alla capacità di partecipare a una nuova e potenzialmente enorme economia virtuale che permette ai creatori di fornire esperienze connesse e immersive basate su attività.
Il metaverso rappresenta un vero cambiamento nel modo in cui interagiamo con la tecnologia. Non sarà semplicemente un luogo in cui entreremo, sarà ovunque intorno a noi.

Se il metaverso è l'evoluzione di internet, come si differenzia da questo?

La differenza principale sta nel modo in cui gli utenti vivono le esperienze. Mentre internet permette ai suoi utenti di interagire con qualcosa – sia esso un sito web, un gioco, un social media o altro - il metaverso spinge in avanti il concetto di interazione e mette l'utente al centro dell'azione. Grazie alle tecnologie immersive possiamo ora vivere in prima persona esperienze più forti e realistiche basate sull'interazione interpersonale in un ambiente digitale. Come afferma Mark Zuckerberg, il metaverso "fornisce un senso di presenza estremamente realistico, come se fossimo proprio lì con un'altra persona, e questo è il Santo Graal dell'esperienza online e sociale". Lo sviluppo di esperienze virtuali più coinvolgenti sta aiutando le persone a costruire comunità basate su valori condivisi, e ad esprimersi in modi più autentici.

Un'altra grande differenza sta nel processo con cui vengono creati questi due mondi. Infatti, mentre internet è creato per lo più da professionisti, nel metaverso sia gli strumenti per creare le proprie attività, sia le economie dei creatori che permettono agli utenti di aggiungervi contenuti, permetteranno anche a persone non tecniche di plasmare questo regno.
Il metaverso si prospetta quindi come un progetto collettivo creato da persone di tutto il mondo, e aperto a tutti.

Quali sono le tecnologie maggiormente coinvolte nel metaverso?

Realtà Virtuale e Realtà Aumentata ma, per permettere alla maggior parte delle persone di saltare nel metaverso, sarà accessibile anche tramite pc o smartphone.
Per approfondire il mondo delle tecnologie immersive, consigliamo di leggere questo articolo.

Quali mercati stanno già offrendo esperienze nel metaverso?

Secondo un nuovo rapporto di Grand View Research, "La dimensione del mercato globale del metaverso è stata stimata a 38,85 miliardi di dollari nel 2021. Si prevede che si espanderà a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 39,4% dal 2022 al 2030" e offrirà opportunità sia per le aziende B2C che B2B.
Vediamo quali mercati stanno già creando esperienze nel metaverso:
Gaming
E-Commerce
Social Experience
Strumenti per il lavoro
Immobiliare
Travel
Architettura e design
Ingegneria
Automotive
Learning & Education
Fitness
Esports
Musica e intrattenimento

Cosa possiamo aspettarci dal metaverso in futuro?

Secondo Tom Ffiske - editore della newsletter Immersive Wire e autore del libro The Metaverse: A Professional Guide - "la nostra comprensione del futuro è legata alla nostra conoscenza del presente. Questa non è un'intuizione particolarmente nuova, ma è importante da sottolineare. Al giorno d'oggi, i romanzi di fantascienza si concentrano sul concetto di rete a causa della schiacciante influenza di internet, e il nostro futuro è immaginato come un'estensione di quella rete - che è il motivo per cui molte persone vedono il metaverso come un successore di internet."

La visione di Tom Ffiske del futuro del metaverso suggerisce che ci potrà essere un unico metaverso integrato da svariati metaversi più piccoli.
Alla luce di questo, il futuro sarà composto da due tipi di metaversi:
- Multipli micro-metaversi, dove una nuova realtà viene applicata per svolgere un ruolo specifico. La portata di questi micro-metaversi sarà minore e dedicata a compiti mirati. Possiamo già vedere alcuni esempi della loro applicazione in Roblox, Minecraft e Decentraland.
- Un unico macro-metaverso, che ristrutturerà drasticamente l'infrastruttura digitale del nostro mondo e potrebbe essere visto come una sorta di successore di internet. Idealmente in questo metaverso si potrà interagire tra diverse piattaforme. Ad esempio si potrebbe comprare una giacca per il proprio avatar su Fortnite e usarla anche su Roblox. Ciò che sta rallentando lo sviluppo di questo macro-metaverso è causato principalmente dai limiti tecnologici che stiamo affrontando in questo momento e che richiederanno alcuni anni per essere superati. I progressi saranno, in gran parte, attribuiti a unità di elaborazione grafica (GPU) sempre migliori, motori 3D fotorealistici, generazione di contenuti più veloce attraverso video volumetrici e intelligenza artificiale, la crescente diffusione del cloud computing e del 5G, così come un'infrastruttura blockchain più sofisticata e meglio compresa.

Per ora, l'unica cosa che sappiamo è che anche noi siamo entrati nel metaverso... stay tuned.
Ci vediamo nel metaverso!